CARRIERA 

    Il giovane direttore d’orchestra italiano Alessandro Fabrizi ha diretto prestigiose orchestre in tutta Europa, guadagnandosi numerosi ed importanti elogi dalla critica internazionale e dal pubblico.
Una delle più importanti riviste specializzate inglesi, Seen and Heard International ha recensito le sue performances con la Royal Philharmonic Orchestra di Londra definendo “eccellente” la sua direzione della settima sinfonia di Dvorak alla Cadogan Hall e “magistrale” l’esecuzione della quarta sinfonia di Tchaikovsky qualche anno prima.
Nel 2022 ha compiuto un importante lavoro di ricerca volto alla riscoperta e valorizzazione di pregevoli Autori italiani del passato, raccogliendo da biblioteche di tutto il mondo i manoscritti inediti di dieci ouvertures sinfonie di uno tra i più più abili e stimati Compositori della Scuola Musicale Napoletana: il taggese Domenico Bonifacio Pasquale Anfossi, figura tanto cara al giovane Mozart, registrando un CD in anteprima mondiale con la Czech National Symphony Orchestra di Praga. Il CD, prodotto e distribuito dalla etichetta discografica Concerto Classics, uscirà il prossimo dicembre.
    Dal 2019 collabora con la Contemporary Musical Ensemble, una versatile orchestra di circa 50 elementi con cui elabora innovativi progetti culturali-musicali.
   Durante la pandemia ha composto e pubblicato due album di colonne sonore destinate al cinema e alla TV. Sempre durante lo stesso periodo ha scritto e pubblicato un manuale scientifico che evidenzia caratteristiche e confronti tra l’Armonia tonale e quella Modale, nella sua accezione moderna. E’ autore anche del libro “Wagner tra Ideologia e Teatro”, pubblicato da L.U.de.S University Press – Lugano – Svizzera.
     Nel 2018 ha avviato una produzione discografica di opere inedite che va dal barocco al novecento e un dvd alla memoria dei caduti durante l’olocausto.
     Nel 2017 la L.U.I.R.S. (Libera Università Internazionale per la Ricerca Scientifica) di Roma gli ha conferito una Laurea Magistrale “Honoris Causa” in Direzione d’orchestra e Musicologia. Negli anni 2016 e 2017 ha collaborato con la Cappella Musicale Pontificia – Sistina per un progetto che mirava al recupero e valorizzazione delle più antiche e autentiche tradizioni della musica vocale Sacra Rinascimentale.
     Nel febbraio 2015 e` stato in tour negli Emirati Arabi Uniti con la Royal Philharmonic Orchestra. Il concerto, sotto l`Alto Patronato di Sua Altezza Reale H.H. Sheikh Hamdan Bin Mohammed Al Maktoum il Principe di Dubai, si e` tenuto al Dubai World Trade Center.
     Collabora dal 2011 con la Royal Philharmonic Orchestra di Londra con cui ha anche divulgato, attraverso alcuni  concerti nel 2014, il progetto Musica e Neuroscienze. Nelle stagioni 2014-2015 è stato anche alla guida dell’Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli e dell’Orchestra Sinfonica Siciliana. Successo  per il debutto nel dicembre 2014 alla Philharmonie di Berlino con i Berliner Symphoniker Orchestra.
     Nel 2013 è stato ospite del Teatro di Como per il progetto “Opera Domani” 2013 dirigendo l’Olandese Volante di Wagner in molti Teatri italiani tra cui l’Arcimboldi di Milano, il Regio di Torino e il Comunale di Bologna. Nello stesso anno ottiene ottimi consensi artistici lo Stabat Mater di Rossini all’Ateneo Romeno con la Filarmonica George Enescu a Bucarest.
     Nel 2012 è salito di nuovo sul podio della Royal Philharmonic Orchestra alla Cadogan Hall di Londra dirigendo la prima sinfonia di Brahms.
     Nel marzo 2011 la Quarta Sinfonia di Tchaikovsky con Royal Philharmonic Orchestra alla Cadogan Hall di Londra ha riscosso grandi acclamazioni da parte dell’audience inglese oltre che  un’ammirevole critica da una delle più importanti magazines del Regno Unito (Seen and Heard International), che la definiscono una “splendida e magistrale esecuzione”. Tra gli eventi maggiori dello stesso anno sono da menzionare il gala-concerto in omaggio a Maria Callas al Teatro dell’Opera Nazionale di Bucarest e “Tosca” all’Opera Art Center di Seoul.
     Nel 2010 ha inaugurato l’Orchestra Sinfonica Italiana Monteverdi con la IX sinfonia di Beethoven, ottenendo un entusiastico ed unanime consenso.
     Ha iniziato la sua attività di direttore d’orchestra a fianco del M° Jeffrey Tate, con cui ha studiato e affrontato gran parte del repertorio classico, romantico e tardo-romantico, sia sinfonico che operistico, principalmente in italiano e tedesco e con cui ha collaborato per alcune produzioni al Teatro San Carlo di Napoli, tra cui “Le Nozze Figaro” di Mozart, “Il Castello di Barbablù” di Bartlok e “L’Enfante et les Sortilèges” di Ravel. Successivamente è stato assistente del M° Donato Renzetti per le opere Tosca di Puccini al Teatro Verdi di Trieste (cast con Daniela Dessì, Marco Armiliato e Juan Pons) e Adriana Lecouvreur di Cilea al Teatro Massimo di Palermo.
     Il successo riscosso in occasione di un concerto con la “New Europe Symphony Orchestra” nel 2007 ha segnato l’inizio di numerose collaborazioni con i Teatri nazionali dell’ Europa dell’ Est: un training di circa tre anni che gli permetterà di debuttare un vasto repertorio operistico, perlopiù italiano. Durante questo periodo ha diretto Le Nozze di Figaro, Cavalleria Rusticana, Pagliacci e Carmen, L’Elisir d’amore e Il TrovatoreUn Ballo in MascheraLa Traviata e Rigoletto e Lucia di LammermoorMadama ButterflyBohème e Pagliacci.
     Ha tenuto concerti in Italia, Regno Unito, Germania, Russia, Ukraina, Repubblica Ceca, Romania, Bulgaria, Korea del Sud, Mexico e Giappone. Ha diretto la Royal Philharmonic Orchestra, i Berliner Symphoniker Orchestra, la Czech National Symphony Orchestra, l’Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli, l’Orchestra Sinfonica Siciliana, la George Enescu Philharmonic Orchestra, la Seoul Philharmonic Orchestra, la Youth American Orchestra, la Chamber Philharmonic e la State Symphonic Academy Orchestra di San Pietroburgo, la New Europe Symphony Orchestra, la Turingie Philharmonic Orchestra, l’ Orchestra da Camera dell’ Umbria e delle Marche, L’Orchestra del Teatro Sociale di Como, la Black Sea Philharmonic Orhestra, la State Slovak Orchestra e l’Orchestra Sinfonica Italiana Monteverdi.
     Impegnato in progetti di innovazione culturale, ha collaborato con ricercatori della UCLA (Università della California di Los Angeles), diventando socio fondatore di MEDIARS, Centro Sperimentale che lavora per lo sviluppo di nuove Tecnologie per lo spettacolo e la cultura.
Nel 2010 e’ stato nominato Ambasciatore di Pace dalla Universal Peace Federation e dall’Ordine dei Cavalieri di Malta.
     Insieme all’attività concertistica, ha svolto anche attività didattica presso tre Istituzioni italiane: il Conservatorio “N. Paganini” di Genova, il “G. Martucci” di Salerno e il Conservatorio “E.F.Dall’Abaco” di Verona.
     E’ stato recensito da quotidiani e riviste specializzate: hanno parlato di lui Seen and Heard International, Il Tempo, Il Messaggero, Opera, Sette Giorni, il Corriere Adriatico, Palco Reale, Newssunday, Italoeuropeo, Amadeus, Liricamente, Aise, La Notizia, Gulf News.
FORMAZIONE
     Ha iniziato gli studi musicali all’età di sei anni in pianoforte e strumenti a percussione diplomandosi in questi ultimi con il massimo dei voti presso il conservatorio “A.Casella” di L’Aquila. All’età di 21 anni è vincitore del Concorso Musicale Internazionale di Riviera del Conero (Ancona) che ha visto la partecipazione di circa 500 musicisti, provenienti da tutto il mondo (Gert Meditz presidente di giuria). Qualche anno dopo è risultato vincitore del concorso per timpanista titolare nell’Orchestra del San Carlo di Napoli, dove ha lavorato per diversi anni, alternando ad esso frequenti collaborazioni con l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Durante questo periodo ha partecipato anche a diverse registrazioni di colonne sonore collaborando con il compositore romano Ennio Morricone, con i solisti dell’Akademie des Berliner Philharmonisches. Si è esibito anche come solista con il pianista-compositore americano Chick Corea per dei concerti trasmessi su RAI TV. Nel frattempo ha compiuto privatamente gli studi di composizione e si iscrive al corso di direzione d’orchestra presso l’Accademia Musicale Pescarese sotto la guida del M° Donato Renzetti, frequentando master-classes all’estero con il M° Kenneth Kiesler (docente di direzione d’orchestra presso l’Università del Michigan) e Jorma Panula (docente presso l’Accademia Sibelius in Finlandia). Nel 2008 è stato tra gli otto finalisti, selezionati in tutto il mondo per il master class-competition indetto a San Pietroburgo dalla San Peterrsburg Chamber Philharmonic Orchestra (presidente Gennady Rozhdestvensky).